Oo

Sostengo che il lusso sia prima di tutto un’emozione, su misura, e pertanto chiunque può e deve avervi accesso. Esso è contenuto nel sogno che si insegue, nella voglia di appropriarsene.
Il lavoro dell’architetto, seppur ancora ritenuto una superfluità, è dare vita a quel desiderio, è la capacità di riconoscerlo, nel rispetto delle economie, ma anche delle visioni del committente; trasformando le ambizioni in realtà senza perdere mai l’obiettivo.
Il progetto architettonico si fonda su dettami complessi, risultato di studi, passioni, esperienze, in-esperienze, curiosità, capacità critica, spirito di osservazione e sensibilità personali.
Tutte peculiarità essenziali ancor più quando le somme a disposizione sono limitate.

Seppur occupandomi di progettazione architettonica a 360°, ho deciso di favorire quei progetti caratterizzati da budget limitati e utopie realizzabili.

chi sono e cosa faccio.

vai direttamente ai progetti.